Biodiversità: le specie più strane scoperte nel 2017


Ogni anno vecchie specie animali spariscono o sono a rischio estinzione. Sono 22.000 per lanno in corso secondo la lista delle specie a rischio stilata dallUnione Mondiale per la Conservazione della Natura. Fortunatamente ogni tanto arriva anche qualche buona notizia grazie alla scoperta di nuove specie e alla classificazione di animali che, seppur simili a quelli che conosciamo, hanno caratteristiche peculiari. Ecco alcune scoperte di questanno.

Tuco Tucos: Sono state scoperte in Bolivia da un team guidato da Scott Gardner dell University of Nebraska-Lincoln, quattro nuove specie di Ctenomys, roditore istricomorfo che nellhabitat andino ha assunto delle caratteristiche proprie.

Rhynella junga: Nuova specie appartenente alla famiglia dei Bufonidi.

Maratus Pardus: Questa nuova specie di ragno pavone è stata scoperta in Australia. Notevoli i colori e la flessibilità delle ali.

Dendrogramma enigmatica o discoides: Scoperti negli anni Ottanta, solo questanno gli è stato dato un nome. Si tratta di organismi trasparenti a forma di fungo, lunghi meno di due centimetri.

Gramastacus lacus: Questo gambero di palude, appartenente alla specie degli artropodi, pesa 7 grammi ed è lungo 21.3 millimetri.

Antechinus dalla coda nera: Scoperto in Australia da un team guidato dal professore Andrew Backer dalla Queensland University of Technology. Particolare il mantello folto di colore arancio-marrone e la coda nera.

Toporagno elefante o sengi: Scoperta nel deserto del Nabib da un gruppo di ricercatori della California Academy of Sciences. E la terza specie di sengi scoperta negli ultimi dieci anni, molto più piccola della media e con una pelliccia color ruggine.

Intricate satyr e South Texas satyr: Nonostante la somiglianza con la specie Carolina Satyr, queste farfalle individuate in America, appartengono a una nuova specie.

Amblyocarenum nuragicus: Dalla Sardegna il ritrovamento di questo ragno appartenente alla famiglia Cyrtaucheniidae che vive nel sottosuolo delle zone costiere, fino a 1100 metri di altitudine. E stato ritrovato nel Parco naturale regionale di Porto Conte, dallo studioso Bruno Manunza e dal fotografo naturalista Marco Colombo.

Araguaian Boto: Si tratta di una specie di delfini di fiume scoperto nel bacino di Araguaia-Tocatins, in Brasile. Differisce dallAmazon River Dolphin o Inia Geoffrensis che si trova anche in Perù, Bolivia, Venezuela, Ecuador e Colombia.

Sousa Sahulensis: Questa nuova specie di delfini è stata identificata in Australia. Apparentemente uguali a quelli che già conosciamo, hanno in realtà una struttura scheletrica e genetica differente.

Camaleonte di foresta: Rettile appartenente al genere Kinyongia, ritrovato insieme a altre 26 nuove specie sui monti Mahenge della Tanzania, da un team internazionale coordinato dal Museo delle Scienze di Trento.

Cape Melville Rainbow Skink Carlia wundalthini: Nuova specie appartenente alla famiglia degli scincidi, ritrovato in Australia nella penisola di Capo York, insieme a un altra specie, Cape Melville Barlipped Skink o Glaphyromorphus othelarrni.